Cammino di Assisi - cammino ufficiale di San Francesco   Città del Cammino

”Vade Francisco et repara domum meam”

Link: Vita e opera di Francesco

Il Cammino??....a cavallo........

Premessa:

Il Cammino di Assisi è un percorso di circa 300Km lungo gli Appennini. Inizia da Dovadola (Forli) in Emilia Romagna e termina ad Assisi in Umbria passando per Toscana e Marche. Ho compiuto il percorso a cavallo e in solitudine seguendo le tappe della guida del Pellegrino, visitando i luoghi “Santi” comuni a S. Francesco e S. Antonio da Padova.

Itinerario:

1° giorno: 26/05 Dovadola

Lunedì . Arrivo in macchina con la mia cavalla nel pomeriggio al rifugio Bianca Benedetta Porro, dove pernotto.

....... ........

2° giorno: 27-05 Dovadola – Marzanella - Premilcuore Km 45

Martedì. Sveglia alle 5. A Dovadola ritiro la “Credenziale del Pellegrino” con la benedizione di Don Alfeo. Raggiungo l’antico sentiero e mi dirigo verso l“Eremo di Montepaolo” e la Grotta di S. Antonio. E’ un sentiero che mostra da subito le bellezze della natura e le asperità del territorio. Proseguendo per Marzanella  arrivo a Portico; una Cittadella medievale con un lavatoio coperto sulla piazza e un convento. Esco da Portico attraverso l’antico Ponte della Maestà “a schiena d’asino” e  proseguo in direzione Premilcuore raggiungendo l’agriturismo con scuderia” Ridolla” all’imbrunire, dove mi ha accolto Luigi.

  ......
Grotta di S. Antonio                                        Portico                                                  Ponte della Maestà

 

3° giorno: 28/05  Premilcuore – Corniolo - Campigna Km 28

Mercoledì. Dopo colazione, alle 7, seguo il sentiero lungo il torrente Rabbi. E’ una tappa impegnativa dovuta alla variazione di quota di circa 700 metri in 6/7 km. Si attraversano il giardino botanico di Valbonella e una riserva faunistica prima di arrivare a Corniolo. Proseguendo il sentiero , attraversati 2 ponti (Ilario e Cesare) arrivo verso sera a Campigna, località turistica sul Parco naturale del Monte Falterona e  alloggio presso l’Albergo lo Scoiattolo di “Vanni”, fotografo naturalista.
Ara la mia cavalla ha usufruito del recinto della forestale.

    ......

4° giorno: 29/05   Campigna – Camaldoli – Badia Prataglia Km 22


Giovedì. Mi alzo alle 6 e parto alle 7. Obiettivo é di  raggiungere il Passo della Calla a 1295 m e il Sentiero CAI N° 00. Durante il percorso attraverso la riserva naturale di “Sasso Frattino” e  arrivo all’eremo di “Camaldoli” dove a 2 km più in basso si trova il Monastero, sede della più antica Farmacia. Proseguo lungo il sentiero per Badia Prataglia dove arrivo verso sera e  pernotto nell’albergo “ La Foresta” di Andrea. Qui  Ara ha trovato “posta” nell’oliveto, ritrovo  di daini, cervi, volpi e cinghiali.
......

......................................................................................Badia Prataglia



5°giorno: 30/05   Badia Prataglia – Biforco – La Verna 20 Km

Venerdì. Riprendo  il cammino alle 8. Il sentiero è in salita fino a vedere dall’alto Rimbocchi e alla sua sin. Biforco.
Per arrivare all’Eremo della La Verna, seguo le indicazioni per Momontefatucchio e poi l’ippovia 50 GEA al Passo delle Gualanciole. Dopo la visita, sono sceso per l’antico sentiero fino a Chiusi ,sono arrivato verso sera e ho alloggiato nell’albergo “da Giovanna” dove è stato possibile scuderizzare la cavalla 

...
....................................Sentiero CAI 00                       Ingresso Eremo della Verna

6°giorno: 31/05 Chiusi della Verna – Caprese Michelangelo – Sansepolcro 48Km  

                                                                                                         

Sabato. Come il solito  parto molto presto. Visita alla “Fontana Campari”. Seguendo il sentiero si passa per l’Eremo della Casella. La meta è la casa di Michelangelo a Caprese. Continuo sul sentiero in direzione Sansepolcro. Il paesaggio è molto bello e vario. Si ammira dall’alto anche il lago di Montedoglio. La sera arrivo a Sansepolcro e  alloggio presso l’agriturismo con scuderia “Il Violino”.

...

................................................Fontana Campari                  Eremo della Casella

7°giorno: 01/06 Sansepolcro – Città di Castello – Candeggio 45 Km

Domenica. Lascio Sansepolcro alle 7 e seguo l’argine del Tevere fino a Città di Castello. Al pomeriggio riprendo il sentiero per Candeggio , arrivo verso sera e alloggio all’ostello”Che Passo”.


- Ostello che Passo

8° Giorno: 02/06  Candeggio – Pietralunga - Gubbio 40 Km

Lunedì. Alle 7 sono sul sentiero in direzione Pietralunga. Arrivo alle 12:00  e verso sera  raggiungo Gubbio. Il sentiero è quasi tutto piano. Arrivato al rifugio dell’Oratorio Madonna del Parco, Don Matteo mi ha accolto e abbiamo sistemato Ara in una vicina scuderia.
...

Pietralunga
9° Giorno: 03/06    Gubbio - Valfabbrica 34 Km

Martedì. Penultima tappa, allora decido di partire da Gubbio alle 9. Il sentiero è quello Francescano e si passa vicino all’eremo di “S Pietro in Vigneto”. Si costeggia un lago artificiale fino alla diga e dopo 3 km si arriva a Valfabbrica. Ho alloggiato all’ostello “Sui passi di Francesco” Da Emanuela ed Elisa.

10°giorno: 04/06    Valfabbrica - ASSISI 16 Km.

Mercoledì. Ultimo giorno. Oggi è un giorno speciale. E’ il mio 58°compleanno e l’ultima tappa del “Cammino”. Parto presto. Uscendo da Valfabbrica si fiancheggiano dei bellissimi murales sulla vita di S. Francesco. Faccio colazione lungo il percorso. La tappa è breve e arrivo ad Assisi alle 13.00. Attraverso il Ponte dei Galli, Porta San Giacomo e finalmente arrivo con Ara sul piazzale della Basilica. Con profonda gioia l’ho visitata e ho ritirato l’Assiana.


Porta S Giacomo                                                                             Basilica di S. Francesco

Home