Cammino di Assisi - cammino ufficiale di San Francesco   Città del Cammino

”Vade Francisco et repara domum meam”

Link: Vita e opera di Francesco

Utili Notizie

  1. 1. Per le segnalazioni dei percorsi si usano anche quelle già presenti sul campo (in particolare quelle del CAI sui sentiero di montagna), mentre le integrazioni sono basate su frecce tipiche del cammino (di colore verde nel corpo, punta bianca con coda rossa-marrone), mentre sulle strade normali all’entrata ed alla uscita dalle cittadine si usano anche adesivi applicati di consueto nel tubo di sostegno della segnaletica stradale.

  2. 2. La conformazione dell'Appennino Tosco-Romagnolo hanno la caratteristica di salite con pendenze sostenute per via di vallate strette, quindi tratti brevi e pendenze ripide. E' bene che il pellegrino si munisca di bastone, utile sia per salita che per la discesa, oggi in commercio ci sono delle  racchette per trekking leggerissime, più funzionali del classico bastone.

  3. 3. Durante il cammino in quota si incontrano dei cancelli che sbarrano i sentieri ed è indispensabile richiuderli dopo il Vs. passaggio, diversamente le mandrie al pascolo ne approfittano per uscire dalla zone a loro prestabilite.
    4. Nelle giornate di forte maltempo valutare bene prima di inoltrarvi nei sentieri di montagna e quando lo fate:"forza e sangue freddo" in particolare chi non ha confidenza con la montagna. In ogni modo le strade asfaltate sono sempre a portata di mano e poco trafficate,  quindi prima di inoltrarvi consultatevi con gli hospitaleri o gente del luogo se è il caso di......???...........

  4. 5. La maggioranza dei sentieri montani sono segnalati sul posto con i classici colori bianco rossi del CAI e la guida ne riporta il numero. E’ assai importante stare vigili quando si percorre tratti di bosco per non perdere l’attimo in cui  deve lasciare un sentiero per un altro. Questo è un errore in cui è facile cadere per chi non è avvezzo a camminare in montagna.

  5. 6. Si raccomanda di rifornirsi prima della partenza di tutto ciò che serve per la durata della tappa, giacchè di solito si lascia il paese alla mattina, si cammina tutta la giornata in ambiti poco frequentati e si rientra solo la sera nei centri abitati per raggiungere il rifugio, pertanto la regola da seguire nella maggioranza delle tappe appenniniche è questa.

  6. 7. Alla sera prima, quando si prepara la tappa del giorno dopo, nessun timore di informarvi sulle vs. esigenze, per cui domandate in modo preciso a tutti coloro vi sono a tiro, perché frequentemente vi capiterà anche di riceverete risposte difformi, a fronte di domande uguali ………

Home